Logo Arteecritica

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

 
 
 
spacer

NESCAFÉ. UN CONCORSO PER I GIOVANI ARTISTI DI NABA

#35MODERNART è la mostra promossa da Nescafé® Dolce Gusto®, curata da Marco Scotini, curatore indipendente e direttore del Dipartimento di Arti Visive di NABA – Nuova Accademia di Belle Arti Milano e Bruna Roccasalva, direttore di Peep-Hole, con il coordinamento generale di Caterina Iaquinta, docente di NABA.

Giulia Pellegrini, Karha

Giulia Pellegrini, Karha, 2014.

35 giovani artisti – selezionati all’interno dell'Accademia milanese – sono stati invitati a ripensare e reinterpretare secondo il loro personale linguaggio artistico, una particolare bevanda, tra le 35 di Nescafé, lasciandosi guidare dalle più libere associazioni mentali: sapore, colore o, più romanticamente sulla scia di Marcel Proust, un ricordo, un particolare momento della giornata o un luogo caro. E così, un puzzle di sacchi di juta in una metropoli americana, dei conigli intenti a bere Nesquik, tele che raccontano la “saudade” delle terre portoghesi e brasiliane ai tempi delle colonie, una sac à poche che pende dal soffitto o un esercito di chicchi di caffè in protesta, sono solo alcuni dei risultati ottenuti dai 35 artisti in riferimento a un immaginario collettivo contemporaneo, quello dei bar, dei caffè letterari, quello dei posti esotici dove nasce il caffè, o quello più metaforico dove per caffè si intende un puro momento di condivisione.

Francesco Tola, Nestea nel deserto, 2014

Francesco Tola, Nestea nel deserto, 2014.

Le opere in mostra, pur partendo dalla semplice ispirazione della bevanda, riescono a smuovere questioni sociali, geografiche e antropologiche, riproponendo – in chiave contemporanea – luoghi e concetti tradizionali. La giuria, presieduta da Marco Scotini e composta da Mihnea Mircan, direttore di Extra City di Anversa, Andrea Viliani, direttore del MADRE di Napoli, Edoardo Bonaspetti, direttore di Mousse Magazine e curatore Arti Visive e Nuovi Media alla Triennale di Milano, Marcella Beccaria, capo curatore del Castello di Rivoli, ha selezionato come opera vincitrice quella di Giulia Pellegrini; s'intitola Karha ed è un’installazione interattiva composta da un "tavolo-display" di legno – in un evidente richiamo al contatto con la terra – al di sopra del quale sono disposti alcuni elementi appartenenti alla tradizione del sistema medico ayurverdico, spezie e frutti che permettono al fruitore una partecipazione tattile, oltre che olfattiva, con l'opera.

Giulia Manelli, Standing, 2014

Giulia Manelli, Standing, 2014.

“L’aspetto relazionale – afferma Marco Scotini – con cui alcuni di questi lavori sono concepiti rimanda alle atmosfere delle chaikhane (sale da tè) del Centro Asia, ma anche ai luoghi del “consumo culturale” occidentale, come il cinema, la biblioteca, o i luoghi di incontro e aggregazione come i bar e i caffè delle aree metropolitane. L’aspetto locale, rituale e sociale del consumo del tè e del caffè viene così reinterpretato alla luce di una dimensione globale in cui la tradizione si innerva e persiste con diversi richiami agli usi e alle condizioni odierne, testimoniando la capacità dell’arte di farsi chiave di lettura del presente”.

Gabriel Stöckli, Al liceo, l’Hard Hedge, 2014

Gabriel Stöckli, Al liceo, l’Hard Hedge, 2014.

Gli artisti in mostra: Emre Baloglu, Isabella Benshimol, Irene Buzzi, Samantha Caligaris, Elisa Cataldi, Gianmaria Lupo Cerutti, Francesca Ciuffreda, Fabrizia Compagna, Davide Dicorato, Stefano Filipponi, Lorenzo Fioranelli, Alessandro Francescatti, Mattia Furlanetto, Claudia Galeazzi, Mafalda Galessi, Virginia Garra, Miriam Gili, Anna Lorato, Giulia Mannelli, Edoardo Manzoni, Mati Jhurry, Guia Patrucchi, Giulia Pellegrini, Montserrat Perez Guzman, Raziel Perin, Natascia Polli, Claudia Ponzi, Chiara Principe, Margherita Ramella, Matteo Schinocca, Gabriel Stoeckli, Francesco Tola, Giovanni Valentinis, Kim Yoogin, Min Zuo.

Ginevra De Pascalis

 

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player